Von der Leyen: «La crescita dell’Italia mai stata così veloce»

“Grazie alla solidarietà europea e alla capacità dell’Italia di gestire efficacemente la pandemia, l’economia italiana sta crescendo più in fretta che in qualunque altro momento dall’inizio di questo secolo”, ha dichiarato la presidente della Commissione Europea nella sua prolusione all’inaugurazione dell’Anno Accademico dell’Università Cattolica di Milano.

“Il Pil italiano ritornerà ai livelli pre-crisi già entro la metà del prossimo anno. Gli ordinativi sono in crescita e le imprese sono alla ricerca di personale”, ha proseguito Von der Leyen, “negli ultimi anni non ci sono mai state così tante offerte di lavoro. E tuttavia troppi giovani rimangono ancora disoccupati. In questi mesi di ripresa economica, l’occupazione giovanile sta crescendo più lentamente rispetto quella delle altre fasce d’età”.

“È ora di cambiare le cose. Voglio un’economia che funzioni per i giovani come voi. Un’economia che corrisponda alle vostre attese. Un’Unione europea per la prossima generazione”, ha aggiunto.

“Credo che l’Europa debba lavorare innanzitutto per la prossima generazione. Voglio un’Europa al servizio dei giovani”. “Perché, diciamocelo chiaramente. La generazione prima della vostra, quella dei millennial, è approdata al mercato del lavoro in piena crisi finanziaria: Per molti di loro ci sono voluti anni, prima che riuscissero a trovare lavoro. Negli ultimi anni la situazione ha iniziato a migliorare. Ma nonostante questo, in Italia un giovane su quattro non studia né lavora”, ha proseguito Von der Leyen, “allora è ovvio che molti di voi mettano in discussione l’economia e il mondo che state ereditando da noi, perché troppo spesso non corrispondono alle vostre aspirazioni”.

“Voi giovani europei di oggi non aspirate soltanto a un buon lavoro pagato bene. Volete anche lavorare per imprese etiche, che si assumano la responsabilità del pianeta e degli altri”, ha detto la presidente delal Commissione Europea, “esigete condizioni di lavoro eque, e la possibilità di costruire una famiglia. Ed avete assolutamente ragione. Non vi meritate niente di meno. Perchè in gioco c’è il vostro futuro”.

Quanto alla pandemia e all’aumento dei contagi in tutti i Paesi dell’Unione, la presidente ha rassicurato: “Per la prima volta nella nostra storia abbiamo fatto fronte comune per produrre e acquistare vaccini per tutti gli europei. È grazie a questa scelta che oggi disponiamo di tutte le dosi necessarie per affrontare la quarta ondata della pandemia”.

Default image
radionoff
Articles: 6250