TPL: firmato contratto ponte

di Antonio Cefola, segretario regionale generale Uiltrasporti Basilicata

Abbiamo avuto ragione nel tenere un comportamento attento, vigile e propositivo rivolto agli ultimi sviluppi della trattativa per la firma del contratto ponte tra Regione, Provincie e Co.Tra.B. Siamo sempre più convinti nel ritenere che non ci compete chiedere le dimissioni di amministratori ma il compito del sindacato è quello di spronarli perché adempiano al loro mandato. Infatti anche grazie alle insistenti pressioni delle Organizzazioni sindacali si è proceduto alla firma del “contratto ponte” al cui seguito si inizia a intravedere la normalità sui pagamenti alle aziende del TPL Lucano.

Riteniamo che il contratto ponte appena firmato per circa 50 milioni di euro all’anno, il risanamento di una debitoria pregressa di altri 45 milioni di euro, l’istituzione di nuove linee, nuove percorrenze, pagamenti diretti e rapidi alle aziende, e la gestione più snella di regimi sanzionatori e contenzioso possa finalmente risolvere definitivamente la problematica del pagamento degli stipendi ai circa 1300 lavoratori assicurando certezze e fiducia alle proprie famiglie.

Nel mese di settembre sono stati pagati sia la trimestralità sia gli arretrati 2020 direttamente dalla Regione.

Dal mese di ottobre saranno pagate puntualmente le trimestralita’ dalla Regione con la possibilità di pagare i corrispettivi anche mensilmente.

Dal mese di gennaio saranno saldati i corrispettivi conto adeguamento CCNL.

Ormai tutte le aziende non hanno più giustificazioni e devono adeguarsi al regolare pagamento degli stipendi.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi