Solidarietà della Uil dopo l’attacco fascista alla sede romana della Cgil

Il segretario regionale Vincenzo Tortorelli a Potenza e il componente della segreteria regionale Bruno Di Cuia a Matera hanno partecipato oggi alle manifestazioni della Cgil davanti alle sedi dei due capoluoghi portando la solidarietà della Uil e ribadendo l’impegno a respingere l’attacco alla Cgil e a tutto il sindacato.

“Abbiamo deciso di recarci presso le Camere sindacali della CGIL – ha detto Tortorelli – per reagire con forza a quanto accaduto e trasmettere un chiaro messaggio di unità e coesione, indispensabili in questo difficile momento. La democrazia è la condizione essenziale per difendere i lavoratori e i loro diritti, il sindacato, da sempre, è pronto a difenderla. Nessuno pensi di intimorire il sindacato che – ha detto Tortorelli – reagirà unito con la manifestazione nazionale indetta per il 16 ottobre. Abbiamo sempre considerato la sicurezza sui posti di lavoro e quindi la vaccinazione di tutti i lavoratori una priorità e per questo abbiamo svolto e continuiamo a svolgere una campagna di sensibilizzazione al vaccino. L’attacco alla sede nazionale della Cgil è un fatto gravissimo ad opera di neofascisti che sfruttano la situazione della pandemia per colpire i luoghi di rappresentanza dei lavoratori. Noi non lo consentiremo. Piena solidarietà e vicinanza ad Angelo Summa, ai gruppi dirigenti regionali e locali e a tutti gli iscritti alla Cgil lucana”.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi