Portogallo: uno dei paesi “più vaccinati” del mondo

Negli ultimi mesi il Portogallo ha saputo superare le fasi più critiche della pandemia da coronavirus ed è diventato uno dei paesi con la più alta percentuale di persone vaccinate del mondo. Questo risultato è stato reso possibile anche grazie all’intervento dell’ex funzionario di marina Henrique Gouveia e Melo, che ha coordinato una campagna vaccinale particolarmente efficace. Da venerdì primo ottobre in tutto il Portogallo sono state allentate le misure di sicurezza che erano state introdotte per contenere la diffusione dei contagi, ma secondo le autorità sanitarie è ancora presto per abbassare la guardia.
Con oltre 15 milioni di dosi di vaccino somministrate e poco più di 10 milioni di abitanti, il Portogallo ha quasi finito la popolazione da vaccinare, ha osservato in un recente articolo il Washington Post. Secondo Our World in Data, che analizza l’andamento delle campagne vaccinali basandosi sui dati ufficiali messi a disposizione dai vari stati, quasi l’86 per cento della popolazione vaccinabile portoghese ha completato il ciclo di vaccinazione, e l’88 per cento ha ricevuto almeno una dose di vaccino (per fare un confronto, in Italia ha completato il ciclo vaccinale il 79 per cento della popolazione). Tutti i principali indicatori della pandemia sono in calo, e anche la percentuale degli adolescenti tra i 12 e i 19 anni vaccinati ha superato l’85 per cento.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi