Nasce BookIn Cagliari, una nuova rassegna letteraria e culturale

Dal 26 al 28 novembre il capoluogo sardo si animerà con presentazioni di libri, dialoghi tra scrittori e lettori, giornalisti e influencer. Tutto in più luoghi della città per un festival diffuso.

Nasce in Sardegna, nel capoluogo di regione, una nuova rassegna letteraria e culturale. Si chiama “BookIn Cagliari” ed è in programma per il fine settimana del 26-28 novembre, con la direzione artistica di Isa Grassano, giornalista professionista e scrittrice (il suo romanzo è Un giorno sì un altro no per Giraldi), il coordinamento e organizzazione di Ileana Coiana di Ilda Events e in collaborazione con il Comune di Cagliari, Assessorato al Turismo.

L’originale titolo gioca su una coincidenza verbale. Book, in inglese significa sia “libro”, sia “prenotare” e “to book” è uno dei verbi più utilizzati nella terminologia turistica. Basti pensare che “booking” è uno dei portali più popolari per prenotare alberghi, viaggi e servizi legati al turismo. L’idea del format e il claim è di Paolo Mancini, giornalista e autore. Questa rassegna fa dell’inclusività e della capacità di richiamare persone di ogni età e grado d’istruzione la sua missione. L’obiettivo è un festival del libro capace di calamitare non solo gli appassionati di romanzi, gialli, saggi, ma anche chi vuole semplicemente trascorrere un momento di diffusione della cultura leggero e coinvolgente. “Una tre giorni” in cui attraverso vari talk e incontri dai diversi generi letterari, sarà possibile interagire con diversi autori italiani, molti dei quali volti noti di richiamo televisivo. Il fil rouge sarà il viaggio, quello sui luoghi che emergono dalle pagine, quello con la fantasia e i pensieri, quello che porta con sé storie, quello che si vive con le persone. Tutto in più location – dalla Mediateca del Mediterraneo al Lido sulla spiaggia del Poetto, da Villa Fanny al Teatro Doglio – per rendere il festival diffuso e fruibile da quanti più lettori e curiosi possibili.

Dopo l’emergenza Covid, Cagliari riparte così nel nome della cultura, dello stare insieme, del contesto sociale, culturale e artistico di una città già apprezzata da David Herbert Lawrence, tra i più attenti cronisti del ‘900.

Tra gli autori ci saranno Serena Grandi, pluripremiata attrice che presenterà in anteprima – in uscita a dicembre – il suo libro epistolare “Serena a tutti i costi” (Giraldi), la showgirl e personaggio televisivo Lory del Santo con la sua biografia “La felicità come optional” (sempre della casa editrice Giraldi).

Ancora Gabriella Genisi, l’ideatrice della commissaria Lolita, fiction Rai di grande notorietà e autrice dei libri della serie (Sonzogno), Anna di Cagno, giornalista e scrittrice che racconterà la sua “Gala Eluard Dalì” (per Morellini editore) ed Elena Mearini, candidata allo scorso premio Strega con una presentazione di Lia Levi per il suo “I Passi di mia madre” (sempre Morellini). Grande attesa pure per Catena Fiorello, scrittrice di successo, che porterà il suo “Amuri” (Giunti), ambientato nell’isola di Filicudi e per Diego Galdino, noto per il Primo Caffè del Mattino, che presenterà “Principessa Saranghae” (Bertoni). Molti i giornalisti scrittori come Isabella Brega (La Verità di Elvira – Albeggi Editore) e Patrizio Nissirio (D’inverno, Venezia – Ensemble). Non mancano nomi di spicco tra le community social, come Gianluca Bota, seguitissimo su Instagram, che in una città portuale porta i suoi libri “La barca dipinta di blu” e il nuovo appena pubblicato “Un mare di favole” (entrambi Giraldi). Infine Maddalena Milone con “Gli eventi: dalla progettazione all’organizzazione” (Franco Angeli).

Tra gli scrittori di origine sarda ma dal richiamo nazionale si segnalano Cristina Caboni con il romanzo “La ragazza dei colori” da poco pubblicato per Garzanti e subito in classifica e Ciro Auriemma con “Il vento ci porterà” (Piemme), Roberto Deriu con “La Pantera di Bultei” (Condaghes).

Questo “bookweekend” sarà anche l’occasione per scoprire Cagliari, fuori dai mesi estivi e dai soliti circuiti. Una città che riserva non poche sorprese, dal quartiere de la Marina, tra i quartieri più vivaci, ricco di locali e noto per l’Area Archeologica di Sant’Eulalia, alle Saline Conti Vecchi, gestite dal Fai, che si estendono su 2700 ettari dello stagno di Santa Gilla.

Il programma, oltre alle presentazioni autoriali ed editoriali, prevede una serie di eventi che renderanno particolare e dinamica questa prima edizione “Bookin Cagliari”. Non mancheranno giornalisti e blogger, tra cui Margaret Dallospedale con i suoi oltre 222 mila follower, per vivere la città e il festival e raccontarlo attraverso i propri canali stampa e social.

Tutto sotto la supervisione di Ilda Events, agenzia di organizzazione eventi e servizi turistici, cheamplia così il suo ruolo culturale sul territorio. I libri presentati saranno messi a disposizione e in vendita dalla Libreria Cocco.

Info: BookIn Cagliari, https://www.ildaevents.it/bookincagliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi