Matera e provincia: controlli a tappeto dei Carabinieri

La Compagnia Carabinieri di Matera ha attuato, mediante i propri reparti dipendenti, un servizio straordinario di controllo del territorio, teso ad incrementare l’azione di contenimento, sia in chiave preventiva che repressiva, dei reati in genere e dei fenomeni di illegalità diffusa nel loro complesso. Nello specifico è stato realizzato un dispositivo rinforzato di uomini e mezzi mediante il quale si è proceduto al pattugliamento delle varie aree del capoluogo e dei comuni limitrofi, coinvolgendo i centri abitati e le aree periferiche. Sono stati predisposti numerosi posti di controllo alla circolazione stradale in prossimità delle principali arterie di collegamento e lungo le strade cittadine, rivolgendo particolare attenzione all’attività di contrasto al fenomeno della guida in stato di ebbrezza o in stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di sostanze stupefacenti.

In particolare, nel corso delle predette attività sono stati:

  • denunciati in stato di libertà un 69enne materano e un pregiudicato 33enne romeno, sorpresi alla guida delle proprie autovetture in stato di ebbrezza alcolica dopo aver provocato incidenti stradali, rispettivamente, nei centri urbani di Matera e di Montescaglioso; ad entrambi i soggetti sono state sequestrate le autovetture in uso e ritirate le patenti di guida;
  • denunciati in stato di libertà, per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere, un pregiudicato 46enne e un 49enne incensurato, entrambi di Montescaglioso, fermati mentre si aggiravano in quel centro e trovati in possesso – a seguito di perquisizione – di un coltello a serramanico con lama a scatto e di una mazza da baseball di metallo.

Nell’ambito del medesimo controllo straordinario:

  • sono stati segnalati alla locale Prefettura, quali assuntori di sostanze stupefacenti, due materani di 22 e 32 anni trovati rispettivamente in possesso – all’esito di perquisizione – di dosi di hashish e di cocaina per uso personale;
  • è stata sequestrata, per la successiva confisca, un’autovettura condotta da un pregiudicato 46enne di Montescaglioso, sorpreso per l’ennesima volta alla guida del veicolo con patente sospesa.

Infine, nel corso delle verifiche per l’osservanza delle misure di contenimento del contagio da covid-19, è stata sorpresa e sanzionata per 400 euro una dipendente di un ufficio pubblico che espletava l’attività lavorativa senza fare uso dei prescritti dispositivi di protezione individuale.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi