M5s: «Riforma sanitaria si basi su dati concreti»

I consiglieri regionali lucani Perrino, Leggieri e Carlucci: «Nonostante il clima teso dovuto alle faide interne alla maggioranza Bardi, cerchiamo sempre di dare il nostro contributo per fornire spunti utili per l’adozione di atti a favore della collettività».

“Nonostante il clima teso dovuto alle faide interne alla maggioranza Bardi, come M5S cerchiamo sempre di dare il nostro contributo per fornire spunti utili per l’adozione di atti a favore della collettività. Sono passati ormai due mesi da quando Agenas ha illustrato i risultati dell’analisi effettuata sullo stato attuale del sistema sanitario regionale e di come questo potrebbe configurarsi alla luce delle novità previste dal PNRR. Ovviamente il documento di Agenas non comporta alcun vincolo per quelle che saranno le scelte sui futuri assetti del Ssr, ma è pur sempre una base autorevole di cui tener conto nelle prossime tappe del percorso di riforma”. A sottolinearlo il consigliere del M5s, Gianni Perrino, precisando che “Se n’è accorta anche la Giunta Bardi che con la D.G.R. 805/2021 recante ‘Affiancamento consulenziale dell’Agena al dipartimento Politiche della Persona per l’avvio della nuova fase della programmazione sociosanitaria regionale e per l’implementazione della rete oncologica regionale’, ha deciso di proseguire il rapporto di collaborazione con l’agenzia”.

“Il rapporto – afferma il consigliere – è regolato da una convenzione incentrata sulla collaborazione per definire i dettagli del nuovo piano sociosanitario regionale a seguito del percorso di confronto istituzionale nel Consiglio regionale, nonché la fase di sua implementazione e diffusione sul territorio regionale e nello scenario ove agiscono tutti gli stakeholder del sistema sociosanitario della Basilicata. L‘Agenas svolgerà in favore della Regione Basilicata un supporto consulenziale di affiancamento al personale del dipartimento Politiche della Persona, attraverso l’impiego di risorse umane esperte, in possesso di requisiti di professionalità specifiche da impiegare nel monitoraggio continuo sia delle prime fasi della nuova programmazione sanitaria e sociosanitaria, sia dell’implementazione della rete oncologica regionale. La convenzione è aperta ad ulteriori integrazioni ed è proprio in questa direzione che abbiamo voluto dare il nostro contributo. Difatti, nella prima bozza del Piano sociosanitario illustrata e trasmessa lo scorso mese di settembre 2021, l’analisi dei dati sulla popolazione residente mostra che, sulle cronicità, Agenas ha elaborato i suoi dati basandosi su una media nazionale, attribuendo delle percentuali di stima come riportato nella tabella di seguito tratta da pagina 4 del documento tecnico”. 

“Riteniamo opportuno avere dati il più possibile aderenti alla situazione reale – dichiara Perrino – sui quali basare il processo di definizione del reale fabbisogno dei cittadini e il riordino del sistema sanitario. Per questo motivo, durante l’ultimo Consiglio, abbiamo presentato una mozione atta ad integrare la convenzione prevista dalla D.G.R. 805/2021 con attività di ricognizione necessarie allo scopo di avere dei dati certi sulla popolazione in particolare quella con cronicità semplice, cronicità complessa e avanzata, con disabilità e over 74 con disabilità. L’Assessore Leone, pur comprendendo la bontà del nostro documento, ha dichiarato in Consiglio che i dati che noi intendiamo integrare, sono già in possesso della Regione a seguito delle ricognizioni effettuate per la campagna vaccinale. Per tale motivo, abbiamo modificato il dispositivo dell’atto, chiedendo di aggiornare i dati riportati nella relazione. La discussione sulla mozione si terrà molto probabilmente nelle prossime settimane e sarà l’occasione per approfondire questo passaggio fondamentale per il processo di riforma degli assetti del sistema sanitario regionale”.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi