Lavello (PZ). Carabinieri, un arresto per tentata estorsione

I Carabinieri della Stazione di Lavello hanno arrestato, in flagranza di reato, un 22enne del luogo per tentata estorsione, violazione di domicilio, danneggiamento aggravato e porto in luogo pubblico di armi o oggetti atti ad offendere. I fatti, in particolare, si riferiscono ai giorni scorsi, allorquando i Carabinieri, nel corso di un servizio di controllo del territorio, allertati dalla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Venosa, sono intervenuti all’interno di un appartamento del centro abitato dove un giovane armato di coltello, dopo aver sfondato la porta d’ingresso, aveva fatto irruzione nell’abitazione occupata da un cittadino straniero. L’aggressore, sotto la minaccia dell’arma bianca, pretendeva la restituzione di un credito di circa 900,00 euro per pregresse cessioni di sostanze stupefacenti. L’immediato intervento dei Carabinieri ha impedito che il reato determinasse conseguenze ben più gravi. Il giovane lavellese è stato quindi dichiarato in stato di arresto ed il coltello, illegalmente detenuto, posto sotto sequestro.

Default image
radionoff
Articles: 6250