Il Potenza nel baratro: al “Viviani” vince il Campobasso per 1 a 0

Allo stadio “Viviani” del capoluogo lucano si disputa la partita Potenza-Campobasso valevole per la diciannovesima giornata del campionato di serie C. Giunti al giro di boa del torneo, questa sfida la si può definire come uno scontro salvezza tra due squadre che occupano posizioni pericolanti in classifica. I lupi molisani, arrivano in Basilicata da sedicesimi con all’attivo 18 punti, i leoni lucani invece, diciassettesimi con 15 punti in cascina. In palio ci sono tre punti fondamentali per il prosieguo del campionato: gli ospiti con una vittoria, proverebbero ad allontanarsi dalle zone calde dei playout, i potentini dal canto loro con un successo, risucchierebbero proprio i molisani nella lotta salvezza. Le due formazioni finora hanno avuto un rendimento diametralmente opposto: il Potenza ha conquistato 13 punti su 15 in casa, facendo del “Viviani” il suo fortino; il Campobasso invece, ha ottenuto 11 dei 18 punti totali in trasferta. I lucani, hanno il secondo peggior attacco del torneo con soli 15 gol realizzati; i molisani la peggior difesa del raggruppamento con 34 reti subite.

Numeri interessanti che, rendono la sfida ancora più importante. Mister Trocini schiera il Potenza con il consueto 3-5-2: novità tra i pali, l’under Greco al posto di Marcone, linea difensiva composta da Piana, Gigli e Matino, a centrocampo Zenuni in regia, affiancato da Ricci e Sandri ai suoi lati, capitan Coccia sulla fascia destra, Sepe sulla corsia sinistra. In attacco la coppia Banegas-Volpe. Il Campobasso di mister Cudini si dispone in campo con il 4-3-3: Raccichini, Pace, Menna, Sbardella, Persia, Tenkorang, Bontà, Ladu e Candellori, Parigi e Rossetti.

Parte meglio il Potenza: al 5’ dagli sviluppi di un calcio d’angolo, il pallone arriva fuori area a Sandri che con un preciso tiro a mezza altezza trova il gol del vantaggio ma sulla traiettoria ci sono due suoi compagni in fuorigioco, si rimane sullo 0-0. Al 12’ prima azione offensiva per gli ospiti: dalla fascia destra cross al centro area per Tenkorang che di destro calcia rasoterra ma Greco è attento a respingere. Al 14’ occasione per gli uomini di Trocini: punizione dalla fascia destra, cross preciso in area per il colpo di testa di Piana che si alza di poco sopra la traversa. Dopo 15 minuti abbastanza dinamici da parte di entrambe le squadre, i ritmi di gioco si abbassano a causa anche degli evidenti limiti tecnici delle due formazioni. Bisogna aspettare il 44’ per un’altra azione degna di nota: il Campobasso affonda sulla fascia sinistra, cross di Pace in area, Greco esce e respinge con pugni il pallone che termina sui piedi di Candellori che di destro al volo trova il gol del vantaggio: 0-1. Nella ripresa succede poco e nulla. Al 50’ Sepe sulla fascia sinistra punta due avversari, entra in area e prova il tiro a giro ma il pallone è deviato in angolo dalla difesa. All’83’ ospiti vicini al raddoppio ancora con Candellori che, da dentro l’area di rigore lucana, lascia partire un destro potente respinto da Greco. Finisce 1-0 per il Campobasso che espugna il “Viviani”. Partita deludente da parte del Potenza, contestato a fine gara dai tifosi. I rossoblu lucani rimangono fermi a 15 punti in piena zona playout; i molisani salgono a 21 punti, allontanandosi dalla zona retrocessione. 

Il Tabellino

POTENZA (3-5-2): Greco, Coccia, Sandri(1’st Zagaria), Ricci, Gigli, Piana (37’ st Baclet), Zenuni, Volpe (1’st Salvemini), Matino, Banegas, Sepe. A disposizione: Marcone, Petriccione, Zampa, Orazzo, Bruzzo, Maestrelli, Grande, Sessa. Allenatore: Bruno Trocini.

CAMPOBASSO (4-3-3): Roccichini, Sbardella, Menna, Bontà, Ladu (24’ st Giunta), Rossetti (24’ st Emmausso), Pace, Tenkorang, Candellori, Persia, Parigi. A disposizione: Zamarion, Vanzan, Dalmazzi, Martino, De Biase, Liguori, Fabiani, Magri, Vitali. Allenatore: Mirko Cudini.

Arbitro: Michele Giordano di Novara.

Assistenti: Festa di Avellino e Fine di Battipaglia.

Quarto ufficiale: Luongo di Napoli.

Angoli: 3 (Pz), 6 (Cb).

Marcatori: Candellori (Cb) al 44’ del pt.NOTE: Cielo poco nuovoloso, temperatura 5°C. Spettatori 1200 circa con 170 giunti da Campobasso.

Default image
Nicola Cirigliano
Articles: 73