Covid-19. Quanto sono rare le lesioni da vaccino? (video)

di Harry Dougherty

“In definitva, i vaccini mRNA sono un esempio per questo tipo di terapia genica. Mi piace sempre dire, se avessimo intervistato, due anni fa, il pubblico, ‘saresti disposto a prendere la terapia genica o cellulare e iniettarla nel tuo corpo?’ probabilmente avremmo avuto un tasso di rifiuto del 95%. Penso che questa pandemia abbia aperto gli occhi di molte persone all’innovazione in un modo che forse non era possibile prima”. L’uomo che ha detto questo si chiama Stefan Oelrich. Lo ha detto pubblicamente, in un discorso al World Health Summit. È Presidente di Pharmaceuticals della Bayer, una delle più grandi aziende farmaceutiche al mondo. Proprio così, fact-checkers, Big Pharma ha appena ammesso che i vaccini mRNA Covid19 sono terapia genica e che la maggior parte delle persone non avrebbe accettato di essere iniettata con loro in circostanze normali.

Stiamo appena iniziando a vedere quanto sarebbe stato saggio il 95 per cento del pubblico. In effetti, un numero preoccupante di adolescenti è morto da quando il vaccino è stato distribuito alla loro fascia di età, come ha notato il dottor Will Jones. Ci sono stati 351 decessi in adolescenti di età compresa tra 15 e 19 tra la settimana 23 e la settimana 43 2021, ovvero 108 in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Anche il tentativo di Fullfact di respingere le scoperte del dottor Jones è stato timoroso. Perché non c’era un aumento simile nei gruppi di età che devono ancora essere offerti vaccini Covid? Nessuna spiegazione è stata suggerita.

Un centrocampista islandese crolla in campo, un attaccante del Barcellona è costretto a prendere in considerazione il ritiro a causa di un improvviso problema cardiaco, un giocatore di hockey su ghiaccio slovacco muore improvvisamente a metà partita e un membro di UB40 muore dopo una “breve malattia”, il tutto in poche settimane. Sì, sì, alcune di queste possono essere coincidenze, forse tutte. Ma perché qualcuno dovrebbe essere così veloce da escludere la possibilità che i vaccini Covid-19 abbiano avuto un ruolo in uno di questi incidenti a meno che non avessero un ordine del giorno o un incentivo a non stabilire un nesso causale? Quanti medici avrebbero avuto il coraggio di ammettere di aver contribuito a danneggiare inutilmente le persone, anche se lo avessero fatto in buona fede?

Più utilmente, Wikipedia ha una pagina che elenca le morti di tutti i calciatori dell’associazione che sono morti durante il gioco, dal 1889 ad oggi. A livello globale, ci sono stati quattro morti sul campo in 2018, due dei quali sono stati causati da arresto cardiaco. Ci sono stati tre morti sul campo in 2019 e tre di nuovo in 2020, tutti causati da arresto cardiaco. Nel 2021 erano 14. Un calciatore è rimasto ucciso in uno scontro, mentre in un altro caso, quello del portiere 15enne FC An der Fahner Höhe Bruno Stein, la causa della morte non è specificata. Il resto è morto per arresto cardiaco. Nessun altro anno sulla lista ha avuto tanti morti sul campo come 2021. Tanti calciatori sono morti in campo a settembre e ottobre 2021 come sono morti in tutto il 2019 e 2020.

Uno dei morti di quest’anno è stato il 29enne giocatore di Parma Guiseppe Perrino, che è morto in una partita commemorativa per suo fratello, che è morto anche per arresto cardiaco mentre pedalava in 2018. Ovviamente la morte del fratello di Guiseppe non poteva essere legata al vaccino, ma suggerisce fortemente che alcune famiglie sono più inclini a problemi cardiaci inaspettati di altre, il che ci porta al tragico caso dei fratelli italiani Vittoria e Allesandro Campo, entrambi calciatori morti per arresto cardiaco a due mesi l’uno dall’altro, in un paese dove la vita per i non vaccinati è resa il più miserabile possibile.

Secondo fonti di stampa italiane, la morte di Allesandro è arrivata due giorni dopo aver ricevuto la sua prima dose del vaccino Pfizer, e i coroner non hanno escluso la possibilità che la sua morte prematura sia stata causata dal jab. È difficile sapere cosa ha causato la morte di Vittoria poiché alcuni rapporti dicono che sua madre ha insistito sul fatto che Vittoria non fosse vaccinata e che i rapporti tossicologici hanno trovato farmaci nel suo sistema, mentre altri sostengono che suo padre ha confermato che entrambi i suoi figli erano stati vaccinati. Ma entrambe queste tragedie fratelli sollevano la questione se il vaccino innesca problemi cardiaci in famiglie che sono predisposti a condizioni cardiache. Questo è il problema con le esenzioni mediche “genuine” difficili da ottenere per i vaccini Covid: non sempre sai se sei “genuinamente” esente fino a quando non è troppo tardi.

Sarebbe davvero così sorprendente che si è scoperto che un vaccino legato a problemi cardiaci stava causando problemi cardiaci? Pochi giorni prima che Boris Johnson minacciasse 16 – a 17-year-olds con la prospettiva di un altro Natale rovinato se non avessero ottenuto la loro seconda dose di vaccino, Taiwan ha sospeso la somministrazione di 12 – a 17-year-olds la seconda dose per i timori di un legame tra il vaccino Pfizer e l’infiammazione cardiaca.

In Australia, l’Herald Sun riferisce che decine di adolescenti hanno sviluppato miocardite dopo la loro prima dose del vaccino Pfizer. 10.000 australiani hanno presentato istanza di risarcimento del governo dopo essere stati ricoverati in ospedale da significativi effetti collaterali da Covid jabs. Come al solito, queste afflizioni sono liquidate come estremamente rare e minimizzate come per lo più banali. Un conto dalla vittima di lesioni vaccino australiano Dan Petrovic ci dà un indizio su quanto sia difficile ottenere lesioni vaccino riconosciuto da professionisti medici. Nonostante la sua infiammazione cardiaca indotta dal vaccino, che lo ha lasciato incapace di lavorare, camminare o giocare con sua figlia, Petrovic dice che non si pente di avere il vaccino.

Ognuno per il proprio, immagino, ma questo lo rende una fonte affidabile che non può essere liquidata come un ‘anti-vaxxer’. Secondo l’Australia News.com, ‘ né il suo cardiologo né il suo GP presenterebbero un rapporto di evento avverso alla Therapeutic Goods Administration (TGA)’. Un medico ha detto ‘Sono troppo occupato’ mentre un cardiologo ha detto ‘ Non posso fare una diagnosi medica, io non sono un professionista.’

Se gli operatori sanitari stanno andando al di là di non collegare il vaccino con eventi avversi, come possiamo aspettarci di credere che le reazioni avverse gravi siano “estremamente rare” come si afferma?

Per fortuna, ci sono alcuni buoni tizi rimasti nella palude politica australiana. Uno è Gerard Rennick, senatore del Partito nazionale liberale per il Queensland, dove i cittadini non vaccinati sono ora banditi dal fare qualsiasi cosa che renda la vita degna di essere vissuta. Se si tenta di messaggio attraverso una domanda alla pagina Facebook del Queensland Health authority, il loro chatbot automatizzato suggerirà ‘ Provare a dire qualcosa di simile . . . Posso visitare la mia famiglia?’

Rennick non è leggero. Ha trascorso la seconda metà di quest ” anno sostenendo per il numero sempre crescente di giovani australiani che hanno subito gravi, reazioni avverse che cambiano la vita alle procedure mediche hanno preso sotto la minaccia di vivere una vita ‘solitario e miserabile‘, come il capo della salute del Queensland Chris Perry metterlo.

Ce ne sono molti sull’account Facebook del senatore Rennick. Guardali negli occhi e dì loro che le loro lesioni evitabili che cambiano la vita sono insignificanti.

Ecco una storia che ha condiviso, da Candice: “Prima del vaccino Pfizer Covid-19, ero una femmina di 38 anni molto sana/in forma che correva ed esercitava 2-3 volte a settimana e viveva uno stile di vita sano. Il 28/8/2021, ho avuto il mio 2 ° vaccino Pfizer Covid-19. Il giorno dopo il vaccino, ho sviluppato mal di testa, dolore al collo, ingrossamento dei linfonodi sotto le braccia e sintomi simil-influenzali. Il 3° giorno dopo il vaccino, mi sono svegliato durante la notte con palpitazioni cardiache e sudorazione. Per tutto quel giorno sono andato a fare una passeggiata e ho avvertito un dolore molto acuto nella parte superiore e nella parte sinistra del mio petto. Questo è durato per circa 20 minuti. Quella notte mi sono svegliato due volte di nuovo con palpitazioni cardiache e sudorazione. Mi presentai all’ospedale il giorno dopo e fecero degli esami del sangue. Il mio sangue ha mostrato l’enzima Troponina che dovrebbe essere a ‘0’come ‘2500’. Questo indicava danni al mio cuore. Dopo test multipli, è stato determinato attraverso una risonanza magnetica che avevo sviluppato miopericardite a causa del vaccino Pfizer Covid-19. Sono stato dimessa dall’ospedale 4 giorni dopo con farmaci per ridurre l’infiammazione intorno al mio cuore e mi è stato detto che non sarei stato in grado di correre o esercitare per circa 3-6 mesi e sarò sotto la cura di un cardiologo per questo periodo”.

Dirigente della Bayer ammette candidamente in pubblico che gli mRNA sono terapie geniche e che, senza la pandemia, nessuno sarebbe stato disposto a farseli iniettare.
Default image
intervento
Articles: 222

Leave a Reply