Covid-19. Dall’8 gennaio screening degli studenti. Le scuole riaprono il 12 gennaio

“Comincerà sabato 8 gennaio 2022, dopo l’allestimento degli spazi individuati e le relative operazioni di sanificazione, lo screening degli studenti residenti nel capoluogo di regione, iscritti alle scuole di ogni ordine e grado. Proprio per consentire l’ultimazione dello screening e le successive operazioni di sanificazione, le scuole del capoluogo riapriranno mercoledì 12 gennaio 2022”. A darne notizia il Sindaco di Potenza, che ha evidenziato come si tratti di “una attività organizzativa complessa, che ha richiesto l’impegno congiunto di tante persone, dipendenti comunali, personale sanitario, volontari. A tutti loro la mia riconoscenza per il grande e ottimo lavoro svolto, considerando le difficoltà che questa nuova ondata di contagi sta comportando, anche rispetto alla riduzione degli organici. E la mia gratitudine si estende, inoltre, a proposito di quello che si andrà a realizzare nei prossimi giorni, sottoponendo al tampone circa 10.000 ragazzi dei 18 istituti scolastici presenti in città, ai quali vanno aggiunte le scuole paritarie, con tutto ciò che comporta un intervento su così vasta scala, in un tempo così ridotto. Per noi resta prioritario garantire la sicurezza dei nostri cittadini, creare le migliori condizioni possibili per un rientro a scuola in sicurezza, anche attraverso la mappatura di ogni possibile situazione critica, in una fase complessa qual è quella attuale, così da intervenire tempestivamente ed evitare che si possano registrare nuovi focolai del virus, soprattutto nel momento della ripartenza. Ai ragazzi e ai loro genitori chiedo ausilio per agevolare le operazioni previste, compilando il modulo  contenente la dichiarazione del consenso per l’adesione volontaria allo screening sierologico, così da velocizzare ulteriormente l’intera procedura. Il modulo è scaricabile direttamente dal sito internet www.comune.potenza.it, allegato al comunicato stampa, pubblicato in evidenza tra le news, in homepage. Purtroppo la persistenza di questo fase emergenziale si protrae ormai da poco meno di due anni, e comprendo che per i più giovani tutta questa situazione ha comportato e comporta difficoltà notevoli. A loro però rammento che l’attenzione nell’osservare le diverse disposizioni deve restare massima. Il mio ricordo va alle tante vittime di questa malattia e la mia vicinanza e il mio incoraggiamento va a coloro che la stanno affrontando in questi giorni. L’auspicio è che con la collaborazione di tutti si possa, il prima possibile, superare questo periodo e tornare a costruire insieme, soprattutto insieme ai giovani appunto, quella che sarà la nostra città di domani” conclude il primo cittadino.

Default image
radionoff
Articles: 6232

Leave a Reply