Basket. Premio nazionale “Nico Messina”

Si svolgerà domani, lunedì 11 ottobre 2021alle ore 18.00 al Teatro “F. Stabile” di Potenza la III edizione del premio nazionale “Nico Messina”.
Per l’accesso al Teatro sarà necessario esibire il green pass.
È prevista la partecipazione di Andrea Capobianco (Responsabile tecnico del Comitato Nazionale Allenatori della FIP).

Il premio è intitolato al compianto Nico Messina (nella foto), allenatore di pallacanestro nato a Potenza il 16 marzo 1922 e scomparso il 2 marzo 2005 a Genova, purtroppo poco conosciuto nella Città di Potenza e nella Regione Basilicata.
Messina allenò per molti anni nel Campionato di Serie A, vincendo 2 Scudetti (nel 1969 e nel 1978) e 2 Coppe Italia (nel 1969 e nel 1970) con la Pallacanestro Varese, e proprio a Varese “scoprì” Dino Meneghin, il primo giocatore italiano a entrare nella Naismith Memorial Basketball Hall of Fame e considerato da tutti il più grande giocatore italiano di tutti i tempi. I suoi successi come allenatore sono circoscritti alla prima parte della sua carriera, legata all’Ignis Varese: con Dino Meneghin e Aldo Ossola fu tra i fautori del ritorno alle vittorie della squadra lombarda.
Queste le altre squadre in cui allenò: Derthona Basket, Virtus Bologna, Napoli Basket, Pallacanestro Firenze, AMG Sebastiani Rieti e Pallacanestro Brindisi.

Nico Messina dal 1956 al 1960 allenò il Derthona Basket (squadra cittadina di Tortona, provincia di Alessandria). Professore di educazione fisica, ex-ufficiale dei paracadutisti, sviluppò tra i primi in Italia l’importanza della preparazione atletica oltre che quella tecnica. Venne chiamato a Varese nel 1962 da Vittorio Tracuzzi come suo collaboratore. Tra gli anni 1960 e i primi anni 1970 fu allenatore della Pallacanestro Varese, prima a livello giovanile, poi dal 1968 la prima squadra, di cui era preparatore atletico, attività che svolgeva contemporaneamente nel Varese calcistico. Successivamente ha girovagato per l’Italia, tornando alla vittoria solo nel 1977-78, al suo rientro a Varese.

La III edizione del premio sarà conferita a Valerio Bianchini, primo allenatore nella storia della pallacanestro italiana a vincere tre scudetti con tre squadre diverse (Pall. Cantù, Virtus Roma e V. L. Pesaro).
Ha allenato la Nazionale italiana ai Mondiali di Madrid del 1986 e agli Europei di Atene del 1987.
Nel 2013 è stato inserito nella “Italia Basket Hall of Fame”.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi