Assessore Galella: «Ristori per le estrazioni petrolifere, 2 milioni a Potenza»

“Una rivoluzione per l’ambiente del capoluogo: 2 milioni di euro all’anno per sempre!”. Queste le parole dell’assessore comunale all’Ambiente Alessandro Galella, sul provvedimento adottato nelle scorse ore dalla Regione. “Prima che, congiuntamente con l’assessore regionale all’Ambiente, – prosegue Galella – ci impegnassimo per l’ambiente del capoluogo, si spendevano circa 180mila euro all’anno, fondi rivenienti dalla ‘Bucalossi’. Insieme all’assessore Rosa, nelle due Istituzioni che ci onoriamo di servire, abbiamo deciso di affrontare la sfida più ardua, quella dell’ambiente appunto, e lo abbiamo fatto nella consapevolezza che per risolvere i grandi e decennali problemi del capoluogo, era assolutamente necessario creare un asse forte tra Regione e Comune. Da ieri sera grazie al presidente Vito Bardi, all’assessore Rosa e a tutti i consiglieri regionali di centrodestra, finalmente i ristori ambientali per le estrazioni petrolifere avranno ricadute dirette sulla qualità della vita dei cittadini.  Nel settore ambientale, ribadisco finalmente, viene attuato il principio per cui il capoluogo assicuri servizi non solo ai potentini ma a una comunità molto più ampia. Da mesi ci stiamo impegnando per risolvere i problemi più critici che riguardano il capoluogo, con questo importante provvedimento possiamo affermare che adesso abbiamo un importante strumento per farlo. E’ il momento di concretizzare i frutti di un cambiamento che c’è e che i cittadini potranno cominciare a vedere” conclude l’assessore Galella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi